Facebook ADS: 5 errori da evitare per le tue campagne

Home / Blog / Facebook ADS: 5 errori da evitare per le tue campagne

Facebook ADS: 5 errori da evitare per le tue campagne

blog

Hai speso una grande quantità di denaro in campagne Facebook, ottenendo però scarsi risultati o nessuna conversione. A questo punto ti starai chiedendo: vale davvero la pena investire su questo canale?

La risposta è sì, ma solo se le campagne sono costruite con criterio e ottimizzate in relazione all’obbiettivo che si vuol raggiungere. La brutta notizia è che ci sono tantissimi errori che potrebbero uccidere la propria campagna e che quindi potrebbero portare ad uno spreco di tempo e soldi. Vediamo quali sono quelli più comuni:

1- NON SCEGLIERE L'OBBIETTIVO GIUSTO

Lo step iniziale di ogni singola campagna Facebook è stabilire l’obbiettivo specifico che si vuole raggiungere. Scegliere l’obbiettivo sbagliato è uno dei maggiori errori che si può commettere e che può portare ad una minore conversione o alla generazione di contatti di scarsa qualità. Sono tre le macroaree degli obbiettivi che un’azienda può avere: Notorietà, considerazione e conversione. La prima si riferisce a tutti quegli obbiettivi che generano interesse verso i tuoi prodotti o servizi raccontando alle persone ciò che da valore alla tua azienda.
La “considerazione” fa riferimento invece a tutti quegli obbiettivi che inducono le persone a pensare alla tua azienda e a cercare maggiori informazioni in merito. L’ultima invece, la “conversione”, riguarda tutti quegli obiettivi che incoraggiano le persone interessate alla tua azienda ad acquistare o usare il tuo prodotto o servizio.
Se vuoi sapere quali sono gli obbiettivi specifici che puoi scegliere per ogni area, dai un’occhiata alla sezione di Facebook dedicata.

    2- TARGETTIZZARE IL PUBBLICO SBAGLIATO


Con oltre 2 miliardi di utenti attivi di Facebook, ogni giorno vengono pubblicati moltissimi contenuti sulla piattaforma. Se non miri attentamente al pubblico giusto, il tuo annuncio potrebbe perdersi nell' oceano di contenuti. Inoltre devi anche ricordarti che non sei l’unico inserzionista su Facebook, quindi per accaparrarti la copertura di ogni singolo utente, non solo competeresti con altri inserzionisti, ma anche con i post della famiglia e degli amici del tuo pubblico previsto.
Facciamo un esempio: possiedi un e-commerce di prodotti per bambini e vuoi creare un inserzione per generare traffico sul tuo sito web ed aumentare le conversioni. Il tuo target dovrebbe riferirsi ad un pubblico che si rispecchia nei tuoi potenziali clienti come ad esempio genitori con bambini di un’età compresa tra 1 e 10 anni. Infatti, se l’annuncio viene mostrato ad un pubblico più ampio che riguarda ad esempio anche teenager o persone anziane, le probabilità di ottenere conversioni risulterà molto bassa. Quindi, Invece di rivolgerti a un grande gruppo di persone, dovresti dedicarti ad un numero realistico di persone che potrebbero avere davvero bisogno del tuo prodotto/servizio.

    3- MANCATO USO DEL PIXEL DI FACEBOOK

Come sapere quali annunci hanno generato vendite, contatti o altre tipologie di conversioni senza tracciare gli eventi? Facebook mette a disposizione il Pixel, uno strumento capace di misurare l’efficacia della tua pubblicità comprendendo quali sono le azioni che le persone eseguono sul tuo sito web. Inoltre, attraverso il pixel possono essere creati pubblici personalizzati o simili partendo dai dati che questo ha tracciato sul proprio sito web: ad esempio persone che hanno svolto una certa azione, che sono stati attivi per un certo lasso di tempo e così via.

   4- MANCANZA DI UNA PROPOSTA DI VALORE UNICA

La tua proposta di valore è il motivo principale per cui un potenziale cliente vorrebbe acquistare da te. Uno degli errori di pubblicità su Facebook più comuni che gli inserzionisti commettono è non avere una chiara proposta di valore ovvero il fattore che spinge le persone a scegliere la tua azienda, i tuoi prodotti/servizi rispetto a quelli della concorrenza. Quindi la domanda che devi farti è, cosa è che ti rende unico?
Maggiore è il valore che gli utenti possono percepire dalla tua offerta, maggiore sarà il coinvolgimento che l'annuncio di Facebook riceverà. Tre suggerimenti su come inserire la tua proposta di valore nei tuoi annunci:
• Deve essere semplice e comprensibile;
• Deve comunicare all’utente cosa otterrebbe facendo click sul tuo annuncio e/o utilizzando il tuo prodotto/servizio anziché quelli del tuo concorrente;
• Rendi memorabile in tuo annuncio: cattura l’attenzione dell’utente con un titolo ad effetto, una grafica accattivante e così via.

    5- NON MONITORARE IL TUO ANNUNCIO UNA VOLTA PUBBLICATO

Il tuo annuncio deve essere monitorato affinché converta bene. La maggior parte degli inserzionisti commette l'errore di creare annunci pubblicitari e poi abbandonarli. È necessario analizzare regolarmente il rendimento dei tuoi annunci per vedere se stanno raggiungendo gli obbiettivi prefissati, e se così non fosse, modificarli cercando di “aggiustare il tiro”.
Ad esempio, se non controlli regolarmente la tua analisi degli annunci, Facebook può mostrare lo stesso annuncio alla stessa persona più volte durante il giorno, aumentando la possibilità che questa ti segnali o nasconda la tua inserzione provocando solo una cattiva immagine del tuo brand.

Ecco svelati i principali errori che porterebbero il tuo annuncio ad avere dei risultati davvero scadenti. Vuoi promuovere la tua attività su Facebook, ottimizzando il tuo budget e raggiungendo risultati concreti, ma non hai voglia o tempo di star dietro a questo meccanismo? Affidati alla nostra agenzia! Contattaci per un appuntamento, progetteremo insieme la crescita del tuo business!





Marco Consumati

Marco Consumati

CEO & Founder


 

Like []    Share :

 

Articoli Recenti


Categorie

Web Marketing   Business online   Web 2.0   Social Network   


Contattaci

Acconsento che le informazioni saranno elaborate elettronicamente e solo a scopo di uso interno all'azienda in conformità con il Regolamento UE 679/2016 (Codice Privacy). Presto il consenso al trattamento dei dati nei termini indicati nella Privacy Policy di cui ho preso visione.

AleMar Web S.r.l. - Via Sardelli, 15 - 53036 Poggibonsi (SI) ITALIA
Email: info@alemarweb.it - PEC: info@pec.alemarweb.it
Tel.: +39 0577 1606003 - +39 0577 938661
Reg. Imprese 01276690524 REA SI-134497 - P.IVA: 01276690524